NON DISPERDETE I PELI DI TOPA NELL’AMBIENTE

slide pelidi Mario Cardinali

L’artro giorno un omo ha mangiato un’orata, n’ha lasciato tutti ‘ peli ‘n bocca! E ‘n gola un sapore di topa che lo ‘onvinceva pòo!
Che quand’è corso a dillo tutto ‘ncazzato ar pesciaiolo e lui n’ha detto ma magari sarà stato ‘r baccalà della su’ moglie, lipperlì si volevan prende’ per ir petto ma poi è arrivato un artro a di’ che lui i peli l’aveva trovati addirittura dentr’a un porpo!
Che dé, passi l’orata e ‘r baccalà, ma un porpo peloso ‘un s’era mai sentito ar mondo!
Sicché son andati all’Asle, e anche lì ‘un capivano più nulla! Ma no ‘r solito ‘un capì più nulla di vando ‘un capiscano nulla tutti ‘ giorni! No, questa vorta ‘un si sapevano ‘apacità d’un bimbino nato con tutti ‘ peli addosso addirittura, pareva ‘na scimmina!
Dice dé, vabbene è sortito da ‘na potta, ma qui c’è quarcosa ‘un torna!….


(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).

from Il Vernacoliere ift.tt/2ag8mmv

Leave a Reply

Your email address will not be published.

The CAPTCHA cannot be displayed. This may be a configuration or server problem. You may not be able to continue. Please visit our status page for more information or to contact us.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.